LAURA PAUSINI

Biografia

Laura Pausini nasce intorno le 17:20 di giovedì 16 maggio 1974 a Faenza e trascorre l'infanzia a Solarolo, piccolo paesino in provincia di Ravenna. È la primogenita di Fabrizio Pausini (musicista e cantante del duo Les Copains Music Show) e della maestra d'asilo Gianna Ballardini.

Sin dai primi anni di vita, emerge l'innata passione per la musica, la stessa di papà Fabrizio. La sua prima esibizione in pubblico risale al giorno dell'ottavo compleanno quando, nella pizzeria Napoleone di Bologna, come regalo chiede di poter cantare Dolce Remì piccolo come sei..., sigla del cartone animato preferito. 

Da ragazzina fa parte del coro della Chiesa "Madonna della Salute" del suo paese e partecipa a numerosi concorsi canori. 

Nel 1987, appena adolescente, registra "I Sogni di Laura", demo (nata per pubblicizzare il lavoro nei pianobar) che contiene 8 cover e 5 inediti (di cui due stilati da lei, ma firmati dal padre perché non ancora iscritta alla SIAE).

Nel 1991 a sua insaputa i genitori la iscrivono a Castrocaro, Laura partecipa, ma nonostante tutto il pubblico si alzi in piedi per applaudirla dopo l'esibizione, non arriva in finale perché il brano con il quale si presenta "New York, New York" (cavallo di battaglia di Liza Minelli) non è inedito. 

Nel 1992 si presenta a Sanremo Famosi con il brano "Si sta così" (scritto per lei da due giovani autori di Rimini) grazie al quale vince il concorso aggiudicandosi la possibilità di partecipare al Festival di Sanremo... dove, in realtà, non viene convocata (nonostante tale convocazione rientri nelle clausole del contratto). Per fortuna però il suo talento non passa inosservato. Poco tempo dopo infatti, viene contattata dal produttore Angelo Valsiglio che attratto dalla sua voce le fa conoscere il manager Marco Marati, insieme al quale la presenta ai provini delle case discografiche più importanti. Dopo aver ricevuto una serie di dissensi da parte di alcuni direttori artistici, è Fabrizio Giannini un intuitivo e perspicace esperto nel settore ad offrirle un contratto Warner Music Italy e la possibilità di lavorare ad un progetto discografico, sotto il marchio CGD.

Il 25 Febbraio del 1993 per la prima volta, calca il palco del Teatro Ariston di Sanremo e con i suoi diciotto anni, la voce fresca e la faccia pulita, canta "La Solitudine" ed incanta milioni di italiani. Durante la serata finale di sabato 27 Febbraio, ottiene ben 7464 voti che le permettono di vincere la sezione Novità della quarantatreesima edizione del Festival di Sanremo e di far decollare definitivamente la sua carriera da professionista. Nei mesi successivi la vittoria, continua a studiare all'Istituto Stat.d'Arte per la Ceramica "Gaetano Ballardini" di Faenza (dove poi consegue la maturità con un punteggio di 36/60) e nel frattempo registra il suo primo album ufficiale: Laura Pausini. Il disco che contiene 8 brani ( tra cui un duetto con Raf ) rimane nelle prime 10 posizioni della classifica per un anno intero! Successo che le permette di vincere il Telegatto d'Argento come Rivelazione dell'anno e di fare una piccola tournée estiva, nelle principali piazze italiane.

Nel 1994 torna al Festival di Sanremo nella sezione Campioni e con il brano "Strani amori" si aggiudica il terzo posto. Il 26 febbraio di quell'anno, proprio in concomitanza con la finale de Festival, esce il secondo disco di inediti: Laura, album con il quale la sua musica supera i confini nazionali. A fine anno, pubblica infatti il suo primo disco in spagnolo: Laura Pausini, un'antologia dei primi due album in italiano che trionfa nei mercati esteri. "Amores extraños" conquista la prima posizione nella classifica Hot Latin Tracks di Billboard, permettendo a Laura di essere premiata (nel 1995) come Female International Revelation Artist of 1994, seconda solo alla grande Mariah Carey.

L'11 maggio 1995 pubblica un album per il mercato inglese, Laura Pausini, una sorta di raccolta che riunisce i brani pubblicati nei primi due dischi in italiano e la versione inglese de "La solitudine" curata da Tim Rice: The Loneliness. Ma questo è soprattutto l'anno dei primi grandi riconoscimenti. Si aggiudica: 25 dischi di platino per le 2.500.000 copie dell'album "Laura" vendute nel mondo; il 4 maggio a Montecarlo riceve The World Music Award come Best Selling Italian Artist per essere stata l'artista italiana ad avere venduto più dischi nel mondo. Il 18 maggio, a Miami, riceve invece il premio Lo Nuestro come Cantante Rivelazione di Lingua Latina sul Mercato Americano. Ad ottobre le viene consegnato, dall'Ambasciatore Italiano in Spagna presso l'Istituto di Cultura italiana a Madrid, il Globo di Platino per il suo contributo alla diffusione della cultura popolare italiana in Spagna e per essere la prima artista non spagnola a superare 1.000.000 di copie vendute in Spagna. A settembre di questo stesso anno, nasce il Fan Club Ufficiale di Laura Pausini, con sede a Solarolo, in via F.Santi n°14 (sua vecchia abitazione trasformata in luogo di esposizione).

A settembre del 1996 pubblica il terzo disco di inediti: Le cose che vivi / Las cosas que vives in italiano, spagnolo e in una versione speciale per il mercato brasiliano con tre canzoni in portoghese. Quest'album, contenente 12 brani che la vedono per la prima volta nei panni di autrice (“Il mondo che vorrei / El mundo che soñé” è scritta interamente da lei per l'Unicef) la consacra definitivamente tra le artiste italiane di maggior successo. A Natale si esibisce davanti a Papa Giovanni Paolo II nel tradizionale Concerto in Vaticano, cantando "Happy Xmas (War Is Over)" e "Love" di John Lennon.

Il 1º marzo 1997, dalla Svizzera, parte il suo primo tour mondiale: Laura Pausini - World Wide Tour 1997 che tocca diverse città italiane ed europee (Parigi, Lisbona, Rotterdam, Madrid, Bruxelles, Montecarlo) per poi chiudersi, a giugno, in America.

Il 15 ottobre 1998, pubblica La Mia Risposta / Mi Respuesta album che contiene 13 brani, di cui uno in inglese Looking for an angel, scritto per lei da Phil Collins. Il 25 luglio viene invitata da Barbra Streisand al suo party di nozze negli Stati Uniti per esibirsi in Seamisai accompagnata al pianoforte dal produttore David Foster. Nello stesso anno duetta a distanza con Ray Charles nel brano Surrender to Love, duetto che verrà inserito nell'album postumo dell'artista americano Genius&Friends.

Il 1°febbraio 1999 parte, da Firenze, il Laura Pausini – World Tour 1999. Partecipa alla colonna sonora del film Message in a bottle / Le parole che non ti ho detto con il brano One more time scritto per lei da Richard Marx.
Il 1°giugno di quell'anno partecipa per la prima volta al Pavarotti&Friends cantando One more time, in coppia con Pavarotti Tu che m’hai preso il cor e insieme a tutti gli altri artisti partecipanti We Are the World brani inseriti nel CD e nella VHS Pavarotti & Friends for Guatemala and Kosovo.
A dicembre pubblica (in versione italiana e spagnola) Laura Pausini Video collection 93-99 una vhs contenente tutti i video-clip realizzati e la versione live di "One More Time".

A settembre del 2000 pubblica Tra te e il mare / Entre tu y mil mares. Contiene 14 brani tra cui: il 1° singolo che dà il nome all'album scritto da Biagio Antonacci; Viaggio con te, canzone dedicata al padre e vincitrice del Premio Lunezia 2001; Per vivere dedicata ai bambini brasiliani abbandonati in strada che Laura ha adottato e che ora vivono nell'educandario "Romao de mattos duarte di Rio" e The extra mile scritta da Tina Arena e Patrick Shayne, colonna sonora del film Pokémon 2000: The power of one cui Laura partecipa.

Nel 2001 torna al Festival di Sanremo per la prima volta in veste di superospite. Ad ottobre pubblica la sua prima raccolta intitolata The Best Of Laura Pausini - E ritorno da te / Lo mejor de Laura Pausini - Volvere junto a ti con 2 inediti: "E ritorno da te" e "Una storia che vale" e versioni ri-arrangiate dei suoi successi (tra cui Seamisai / Cuando se ama, cantata con Gilberto Gil). Duetta inoltre con José el Francés nel brano Dime, incluso nel best of in Spagna e America Latina e nell’album "Jugando al amor" del cantautore di flamenco. Pubblica inoltre una versione platinum per il Brasile, contenente una bonus track: Speranza, sigla in italiano dello sceneggiato "Terra nostra 2: la speranza". Partecipa anche alla registrazione di Todo para ti brano scritto da Michael Jackson e realizzato con la collaborazione dei più grandi artisti dell'America Latina per devolvere interamente i proventi ai sopravvissuti e alle famiglie delle vittime degli attentati dell'11 settembre.
Nello stesso anno è autrice insieme a Cheope, Antonio Galbiati e Gisella Cozzo del brano "Good morning happiness" per i Neri per Caso contenuto nell'album del gruppo Angelo blu.
Il 19 ottobre parte, da Miami, il Laura Pausini Live 2001 - World Tour, prima tournèe nei palasport e arene di tutto il mondo, che registra ovunque il sold-out.

Nel 2002 pubblica, in America, From The Inside, primo disco interamente in inglese, preceduto dal singolo Surrender che raggiunge il primo posto nella classifica americana nella categoria dance e club. Per disaccordi con la casa discografica Laura decide di fermare la promozione del disco, rinunciando alla tournée e rifiutando la proposta di un secondo disco in inglese.
Si esibisce in occasione della consegna dei Premi Nobel a Oslo e a Los Angeles nel concerto di beneficenza per le famiglie dei pompieri scomparsi durante la strage dell'11 settembre. A fine anno esce Laura Pausini - Live 2001/2002 World Tour, un DVD contenente la registrazione del concerto milanese del 2 dicembre 2001.

Nel 2003 From the inside (etichetta Atlantic Records) viene pubblicato anche in Europa.
Duetta con Hélène Segara nel brano "On n’oublie jamais rien, on vit avec", inclusa nell’album Humaine della cantante francese; partecipa al Pavarotti&Friends cantando "Il mondo che vorrei" e, in coppia con Pavarotti "Tu che m’hai preso il cor"; partecipa alla realizzazione dell’album Cicciput di Elio e le storie tese, nel brano “Pagano”. In questo stesso anno è coinvolta in altri importanti progetti: infatti è invitata dall’Università Cattolica di Milano ad un incontro-dibattito con gli studenti quale rappresentante positivo della gioventù italiana; collabora con Intervita di Miami per la campagna a favore dei bambini bisognosi dell’America Latina insieme a Gloria Estefan e Shakira; riceve una lettera di ringraziamento da Kofi Annan per aver contribuito alle cause benefiche riconosciute dalle Nazioni Unite; è testimonial in Francia di Femmes face au sida, campagna contro l’AIDS organizzata dalla principessa Stephanie di Monaco.

Nel 2004 è testimonial della campagna televisiva di beneficenza per l'adozione a distanza a favore di NPH Italia Nuestros pequenos hermanos, con la canzone "Il mondo che vorrei" e sostiene la raccolta fondi per la lotta contro l'Aids a favore di L.i.l.a. Aderisce inoltre alla campagna di Amnesty International contro la violenza sulle donne e si impegna a favore della campagna sociale per il test HPV delle donne europee. A fine anno pubblica un nuovo album di inediti Resta in Ascolto / Escucha (anche in special edition: CD + DVD con contenuti audio/video esclusivi). L'album contiene 11 brani e alcune preziose collaborazioni con artisti italiani ed internazionali: Vasco Rossi e Gaetano Curreri firmano Benedetta passione; Biagio Antonacci scrive Vivimi e Madonna regala Like a Flower brano che Laura adatta in italiano con il titolo Mi abbandono a te.

Il 5 Febbraio 2005 parte, da Torino, il Laura Pausini - World Tour 2005. In questo stesso anno, Laura aderisce al progetto di Amnesty International Control Arms, una campagna a vari livelli sul tema degli armamenti, in particolare quelli cosiddetti "leggeri". Nel mese di luglio partecipa a Roma al Live 8 dove esegue alcuni brani del suo repertorio e duetta con Claudio Baglioni in "Mille giorni di te e di me" e con Renato Zero e lo stesso Baglioni in "I migliori anni della nostra vita". Duetta Como Tu, como Yo con Sin Bandera inserita nell'abum Mañana del duo latino e con Michael Bublè il brano You'll never find another love like mine, registrato al Wiltern Theatre di Los Angeles e incluso nell'album dell'artista canadese Caught In The Act. A novembre pubblica Live in Paris 2005, cd + dvd: è il suo primo disco live, registrato al teatro Le Zenith di Parigi.

L'8 Febbraio 2006 riceve allo Staples Center di Los Angeles uno dei più importanti premi della sua carriera: il Grammy Awards per Escucha nella categoria Best Latin Pop Album. Il premio le vale i pubblici complimenti del Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi che le conferisce l'Onorificenza di Commendatore OMRI (Ordine al Merito della Repubblica Italiana). Sale sul palco di Sanremo come superospite ed esegue un medley di alcuni suoi successi, presenta in anteprima il singolo Uguale a Lei (versione riarrangiata e tradotta da Laura del classico "She" di Charles Aznavour) e duetta con Eros Ramazzotti Nel blu dipinto di blu.  Il 9 giugno, il paese in cui è cresciuta (Solarolo) le conferisce la cittadinanza onoraria per aver portato la Romagna nel mondo. L'estate la vede protagonista del tour Juntos en concierto con Marc Anthony e Marco Antonio Solis, 20 date sold out nelle principali città degli Stati Uniti, in venue prestigiose come il Madison Square Garden di New York. Il 29 settembre è ospite, a Parigi, al concerto di Johnny Hallyday, con il quale duetta La loi du silence / Parole e silenzio, inserito nell'edizione speciale e completa dell'album Flashback Tour (4 CD + 2 DVD) del cantante francese. Il 10 novembre esce il suo primo album di cover Io canto / Yo canto anticipato dall'omonimo singolo. L'album che contiene anche duetti (con Tiziano Ferro, Juanes e Johnny Halliday) risulta essere, in Italia, il più venduto del 2006. Inoltre "Dispàrame dispare" versione spagnola di "Spaccacuore" viene utilizzata come colonna sonora della telenovela messicana Amar sin limites e "Come il sole all'improvviso" diventa invece colonna sonora di Salvatore - Questa è la vita film di GianPaolo Cugno, prodotto da Walt Disney Company Italia e Globe Films.

Nel 2007 duetta con Miguel Bosé in “Te Amaré”, il brano è inserito nell' album Papito dell’artista spagnolo. Forte dell’incredibile successo ottenuto in tutto il mondo, il 2 giugno si esibisce (prima donna nella storia) di fronte a uno stadio di San Siro gremito in ogni ordine di posto, cantando in italiano, spagnolo, inglese, portoghese e francese, di fronte a 70.000 fans accorsi da ogni parte del mondo. Duetta con Andrea Bocelli al Teatro del Silenzio di Lajatico "Dare to live – Vivere" brano inserito nel DVD Vivere - Live in Tuscany di Bocelli. A novembre esce in 47 Paesi il cd/dvd Laura Pausini - San Siro 2007, registrato in occasione del concerto di San Siro e nello stesso mese, in tutte le librerie, Fai quello che sei - Io Canto, un diario esclusivo ricco di immagini che racconta il grande e indimenticabile evento. 

Nel 2008 duetta "Todo vuelve a empezar" con Luis Fonsi, inserito nell'album Palabras del silencio dell'artista portoricano. Nello stesso anno, duetta con Charles Aznavour sulle note di Paris Au Mois D'aout / Parigi in agosto, il brano è inserito nell'album Duos di Aznavour. Il 13 settembre 2008 si esibisce davanti ad oltre 30.000 persone per il concerto evento in memoria di Luciano Pavarotti al parco Saint-Cloud di Parigi. Il 12 ottobre partecipa a Salute Petra, un memorial e un concerto di beneficenza per ricordare Pavarotti nel giorno del suo compleanno in Giordania. I proventi sono devoluti a UNHCR e WFP per aiutare il rientro dei rifugiati afghani in patria. Per l’occasione canta “Il mondo che vorrei”, duetta con Andrea Bocelli in “Vivere” e con Jovanotti in “Caruso”, inserito nel DVD The Tribute to Pavarotti - One Amazing Weekend in Petra. A novembre, anticipato dal singolo Invece no, esce in tutto il mondo Primavera in anticipo / Primavera Anticipada, composto da 14 tracce inedite (più due tracce bonus, disponibili solo su iTunes). L'album per più di due mesi (9 settimane consecutive) mantiene stabilmente il 1°posto nella classifica Fimi-Nilsen e si aggiudica ben 6 dischi di platino.

A gennaio 2009 viene pubblicato l'album del pianista statunitense Arthur Hanlon "Piano Sin Frontera"s che include il brano Prendo te eseguito da Laura. Il 5 marzo del 2009 parte da Torino, il Laura Pausini World Tour 09 che tocca le principali città italiane ed europee per poi approdare negli USA, Canada e America Latina. Il 21 aprile partecipa alla registrazione del brano "Domani 21/04.2009". Il brano vede la collaborazione di molti dei più famosi artisti della musica italiana e i proventi vengono interamente devoluti alla ricostruzione dei luoghi d'arte e cultura devastati dal Terremoto dell'Aquila del 2009. L'impegno per questa popolazione continua con il megaconcerto del 21 giugno a San Siro Amiche per l'Abruzzo, un evento musicale tutto al femminile, organizzato da Laura Pausini che è riuscita a riunire per la prima volta nella storia della musica leggera italiana, un gran numero di artiste donne per raccogliere fondi a favore dei terremotati. Il 5 novembre al Mandalay Bay Events Center di Las Vegas, apre lo spettacolo sulle note di “En cambio no” accompagnata da una coreografia de Le Reve e vince il terzo Latin Grammy Award nella categoria Best female pop vocal album con "Primavera anticipada". Il 27 novembre viene pubblicato l'album di Claudio Baglioni Q.P.G.A. contenente la canzone "Con tutto l'amore che posso", che vede la partecipazione di Laura Pausini e del sassofonista Stefano Di Battista. Ma il vero grande regalo per i suoi fans è Laura Live World Tour 09 / Laura Live Gira Mundial 09 un cd/dvd che contiene 3 tracce inedite e le emozioni di un anno di tour. La pubblicazione è accompagnata da 12 nuove tappe-evento in Italia. L'8 dicembre conduce insieme a Tiziano Ferro un programma televisivo su Rai 2, intitolata Due, dove si esibiscono singolarmente e in duetto in cover e brani del loro repertorio.  A fine anno annuncia ai media e al pubblico di volersi per un po' ritirare dalle scene.

Nel 2010 per celebrare il 50° compleanno del famoso artista brasiliano Renato Russo, Warner Music Brasil pubblica una compilation commemorativa in ricordo del cantante, intitolata Duetos alla quale Laura partecipa con il brano Strani amori. Partecipa altresì al progetto Voces Unidas por Chile per aiutare i terremotati cileni e il 4 maggio viene pubblicato Gracias a la vida, prodotto da Humberto Gatica e con la partecipazione di artisti del calibro di B.Cuevas, Juanes, A.Sanz, J.L.Guerra, Shakira, M. Bublé e M. Bosé. Il 22 giugno, preceduto dal singolo Donna d'Onna, (scritto da Gianna Nannini e Isabella Santacroce), esce il doppio dvd del concerto Amiche per l’Abruzzo registrato in occasione del concerto benefico di San Siro. Contiene 4 ore di grande musica, è prodotto da Madraxa – associazione no profit nata per volere delle 5 madrine del progetto (G.Nannini, Elisa, Giorgia e F.Mannoia, oltre a Laura che ne è la Presidente), ed è distribuito da Warner che per l’occasione finalizza anche un importante accordo Panini. Questo dvd vende oltre 200.000 copie in sole 3 settimane, cifra mai raggiunta in Italia per un prodotto simile e rimane in vetta alla classifica nazionale dei dvd musicali più acquistati per 16 settimane consecutive. L'intero progetto Amiche per l’Abruzzo dona più di 3 milioni di euro per aiutare le popolazioni colpite dal violento terremoto. Il 21 ottobre, Laura partecipa a Ginevra ad un concerto di beneficenza organizzato da Phil Collins per celebrare il 10º anniversario dell'Associazione Little Dreams Foundation; duetta con lui nel brano Separate Lives e con Bryan Adams nel brano Please Forgive Me.

Il 1°gennaio 2011 viene annunciato l'attesissimo ritorno sulle scene musicali. L'11 settembre (in anteprima assoluta per i fans) ed il 12 settembre per il resto del mondo, viene lanciato Benvenuto / Bienvenido, singolo che anticipa l'undicesimo album di inediti, in uscita l’11.11.11 su etichetta Atlantic Warner Music: Inedito / Inédito. Il disco contiene 14 tracce, tra cui un duetto con Gianna Nannini, uno con Ivano Fossati ed uno con la sorella Silvia. Il 22 dicembre, a due anni esatti dalla sua ultima esibizione, sale sul palco del Mediolanum Forum di Assago (Milano) per inaugurare Inedito World Tour che la porterà sui più importanti palcoscenici del mondo fino ad agosto dell'anno successivo.

Il 15 settembre 2012 al PalaCredito di Romagna di Forlì durante la festa annuale del FanClub annuncia ai presenti di aspettare una bambina insieme al suo compagno Paolo Carta. Successivamente conferma la notizia a tutto il mondo tramite i social. Interrompe così l'Inedito World Tour e rinuncia a partecipare a tutte gli eventi, le manifestazioni e i programmi televisivi a cui era stata invitata. Il 13 novembre viene pubblicato l'album tributo a Giorgio Gaber Per Gaber... io ci sono contenente il brano "Non insegnate ai bambini" da lei interpretato il 21 luglio 2007 a Viareggio. Il 27 novembre viene pubblicato l'album Inedito - Special Edition contenente il CD Inedito del 2011 con l'aggiunta del Medley Disco Music che Laura ha interpretato a Roma durante il concerto di Capodanno a Roma e il DVD con registrazioni del tour e contenuti speciali. L'edizione spagnola contiene la nuova versione del brano "Las cosas que no me espero" eseguito in duetto con il venezuelano Carlos Baute.

L'8 febbraio 2013 diventa mamma di Paola, avuta dal suo compagno, il chitarrista Paolo Carta. Il nome della bambina è stato scelto come unione delle iniziali dei nomi dei genitori.
In questo mese ricorre inoltre il ventennale della sua carriera e per festeggiare Warner Music fa uscire un singolo composto dalle tre versioni originali del suo primo successo La Solitudine – La Soledad – Loneliness / Medley 2013.
Sempre a febbraio compare come guest star nel nuovo album di Josh Groban All that echoes cantando con lui E ti prometterò.
Il 7 maggio 2013 viene pubblicato in Spagna l'album del gruppo El Sueño de Morfeo Todos tenemos un sueño contenente la cover Lo mejor está por llegar eseguita da Laura in duetto con Deborah De Corrale e Ximena Xariñana. Il brano, registrato a settembre 2012, sarebbe dovuto uscire per una campagna radio e televisiva contro il cancro.
Il 1º giugno 2013 è l'unica artista italiana a partecipare a The Sound Of Change Live, un concerto benefico tenutosi al Twickenham Stadium di Londra, organizzato dall'associazione Chime For Change fondata da Gucci. Lo scopo dell'evento è quello di raccogliere fondi a favore delle donne in tutto il mondo e sostenerle nel processo di autodeterminazione. Per l'occasione canta It's not goodbye e Io Canto. A settembre viene pubblicato l'album di Gloria Estefan The Standards contenente una cover di Charlie Chaplin in duetto con Laura Pausini: Sonríe (Smile) / Sorridi (Smile). Il 12 novembre 2013 viene pubblicata la raccolta 20 - The Greatest Hits / 20 - Grandes Exitos: doppio cd che celebra il ventennale della sua carriera contenente brani inediti, grandi successi rivisitati, alcuni riproposti in duetto, brani live e collaborazioni mai incluse negli album precedenti. La versione Deluxe contiene un dvd con il video documentario intitolato 20-My Story. Sempre a novembre, viene pubblicato l'album del cantante bolero Lucho Gatica Historia de un amor contenente l'omonimo brano in duetto con Laura. A dicembre parte dall'Italia The Greatest Hits World Tour che le farà calcare i palcoscenici più importanti del mondo fino al 2015.

A marzo 2014 si esibisce nel celebre Madison Square Garden di NewYork, sul palco con lei diversi ospiti: B.Antonacci, M.Bosè, G.Estefan, I.Sangalo e Il Volo. Il 24 aprile partecipa come ospite alla cerimonia di consegna dei Billboard Latin Music Award 2014 e in diretta televisiva su Telemundo, duetta con Andrea Bocelli "Vive ya! (Vivere)".  Il 20 maggio 2014 viene trasmesso in prima serata su Rai 1 Stasera Laura: ho creduto in un sogno tratto dal concerto del 18 maggio al Teatro antico di Taormina, tappa del The Greatest Hits World Tour 2013-2015. Lo show avente come filo conduttore il percorso ventennale dell'artista raccontato in prima persona ottiene 5.946.000 telespettatori con il 24,35% di share.
Da settembre a dicembre è coach (insieme a Ricky Martin, Julion Alvarez e Yuri) al talent show televisivo La Voz... México la quarta edizione messicana del noto format The Voice. In occasione di questa partecipazione, a fine settembre esce in America Latina e in Spagna una nuova edizione di 20 - Grandes Exitos contenente tre nuovi duetti inediti: Sino a ti con la cantante messicana Thalía, Donde quedo solo yo con il cantante spagnolo Álex Ubago e Entre tú y mil mares con il cantante spagnolo Melendi. Nel mese di ottobre, per festeggiare i 60 anni di Fiorella Mannoia, viene pubblicato l'album dal titolo Fiorella che contiene il brano "Quello che le donne non dicono" in duetto con Laura. Sempre ad ottobre registra una versione in lingua catalana del brano "Dove resto solo io" intitolata Jo sempre hi seré per l'album "El disc de la Marató 2014: Les malalties del cor" presentato in Spagna dal galà di solidarietà Marató de TV3.

Da gennaio a giugno 2015 si trasferisce con la famiglia in Spagna per partecipare come coach (insieme Alejandro Sanz, Malù e Antonio Orozco) al talent show televisivo La Voz la terza edizione spagnola del noto format The Voice trasmessa per 15 puntate su Telecinco. Il 10 febbraio viene pubblicato l'album di Juan Gabriel Los dúo contenente il brano Abrázame muy fuerte in duetto con Laura Pausini. Da settembre a dicembre a Miami partecipa insieme a Ricky Martin e Alejandro Sanz, in qualità di coach, al nuovo talent show televisivo La Banda, ideato da Simon Cowell ed incentrato nella creazione del più grande gruppo musicale latino. A novembre viene pubblicato il nuovo album di inediti composto da 15 tracce intitolato Simili / Similiares. La Deluxe version comprende anche un DVD con un cortometraggio di cui Laura è protagonista e che include una breve anteprima dei 15 videoclip girati per questo progetto, uno per ogni brano dell'album. Tali videoclip vengono svelati in versione integrale nei mesi successivi all'uscita dell'album. 

Il 9 febbraio 2016 è superospite della prima serata del Festival di Sanremo. Dal 18 marzo è in rotazione radiofonica “Innamorata”, il singolo scritto per lei da Lorenzo Jovanotti Cherubini, del quale sono disponibili anche svariati remix realizzati dai più moderni DJ e producer. Il 1°Aprile debutta in tv nelle vesti di conduttrice insieme all’amica Paola Cortellesi di LAURA & PAOLA. Varietà in onda, in prima serata, su Rai1 con grandi ospiti italiani e internazionali. Il successo strepitoso di quest'avventura televisiva, vale al programma "Laura & Paola" il Premio Regia Televisiva 2016 e a Laura in particolare, anche il premio come Personaggio TV Rivelazione dell’Anno. Nel giugno 2016 è protagonista di 4 concerti evento negli stadi italiani: San Siro a Milano (4 e 5 giugno), Stadio Olimpico a Roma (11 giugno) e Arena della Vittoria a Bari (18 giugno), a cui seguirà un tour mondiale in Nord e Sud America ed Europa. Da settembre torna protagonista de La Banda, 2° edizione, questa volta al suo fianco, in veste di giudici, Wisin e Mario Domm. Il 4 novembre esce Laura Xmas, album interamente dedicato alle melodie natalizie e pubblicato anche in lingua spagnola, prodotto con Patrick Williams e registrato con la Patrick Williams Orchestra. Il 12 novembre, in occasione del “Global Gift Gala” a Città del Messico, riceve il prestigioso “Global Gift Award”, per il suo continuo impegno nel campo della beneficienza. Il 24 novembre vola a Disneyland Paris per la presentazione mondiale dell'album natalizio che la vede protagonista dell’accensione dell’albero di Natale del parco e di uno speciale happening, riservato ai giornalisti di tutto il mondo. Durante la presentazione del disco a Parigi, riceve un premio molto ambito, dalla prestigiosa rivista di settore Sound&Lite, il Best Show 2016.

Ad aprile 2017 Laura partecipa al progetto Por ti Perú hoy insieme ad altri artisti internazionali realizzando una cover speciale Hoy con lo scopo di raccogliere fondi destinati all'associazione UNICEF per aiutare la popolazione del Perù colpita da alluvioni. Nello stesso mese partecipa inoltre al progetto Más es más per Save the Children insieme ad altri artisti internazionali realizzando una cover e un videoclip speciale di Y, ¿si fuera ella?. Ad ottobre Laura Pausini è, di nuovo, protagonista in veste di giudice internazionale de La Voz Mexico, al suo fianco Maluma, Carlos Vives e Yuri. Trionfa come coach portando alla vittoria il concorrente Luis Adrián Cruz Ramos. Il 17 novembre esce una versione speciale dell’album di Natale Laura Xmas Deluxe che contiene un Cd con 17 brani cantati in inglese, spagnolo, italiano e francese e un DVD con uno speciale show natalizio registrato al Teatro comunale Ebe Stignani di Imola. 

Il 16 marzo 2018 viene pubblicato il nuovo album di inediti composto da 14 tracce intitolato Fatti sentire / Hazte sentir. Ad aprile 2018, per la prima volta si siede sulla poltrona di XFactor Spagna in veste di giudice internazionale, trionfando alla fine del programma con il cantante del suo team Pol Granch. Il 26 giugno realizza il sogno di cantare a Cuba e lo fa davanti 250mila persone, ospite del concerto alla Ciudad Deportiva de Gente de Zona, duo con cui ha inciso una versione remix di “Nadie ha dicho”. Dopo essere stata la prima donna a calcare il palco dello Stadio San Siro nel 2007, il 21 e 22 luglio, è la prima donna ad esibirsi al Circo Massimo di Roma. Dopo le sue serate evento, il Fatti sentire World Wide Tour prosegue, con numerosi sold out, in America Latina, negli Stati Uniti, per poi tornare in Italia ed Europa. L'album “Hatze Sentir” vince i Latin Grammy, nella categoria “Best Traditional Pop Vocal Album”. Il 7 dicembre 2018 viene riproposto il progetto discografico dell'anno attraverso un cofanetto speciale con l'aggiunta di un DVD contenente la registrazione del concerto al Circo Massimo di Roma e un libro magazine di 100 pagine. La versione per il mercato italiano intitolata Fatti sentire ancora ripropone il CD con in aggiunta il singolo "Il coraggio di andare" in duetto con Biagio Antonacci, per un totale di 15 tracce; mentre la versione per il mercato spagnolo e latino intitolata Hazte sentir más ripropone il CD con in aggiunta i singoli "El valor de seguir adelante" in duetto con Biagio Antonacci, "La solución" con Carlos Rivera e "Nadie ha dicho (remix)" con Gente de Zona, per un totale di 17 tracce.

Il 2019 è segnato dalla profonda amicizia con Biagio Antonacci, il 22 marzo 2019 esce il duetto “In questa nostra casa nuova” e dal 26 giugno, insieme, intraprendono il Laura&Biagio Stadi Tour 2019, tournée estiva che tocca i 10 principali stadi italiani. In totale il tour raggiunge 310.000 presenze, salendo sul podio dei tour di maggior successo del 2019.
L'8 novembre 2019 la Warner Music Spain pubblica in Spagna Laura Pausini: 25 Aniversario Box, un cofanetto che contiene 3 CD, 1 Vinile, 1 DVD e un Booklet di 36 pagine con foto e materiale inedito, per celebrare i 25 anni di carriera in spagnolo di Laura Pausini e il suo primo disco omonimo che ancora oggi resta il disco internazionale più venduto nella storia musicale spagnola (1.300.000 copie).

Il 6 febbraio 2020 partecipa come ospite della terza serata del Festival di Sanremo per presentare Una. Nessuna. Centomila. un concerto benefico che si svolgerà il 26 giugno 2021 al Campovolo di Reggio Emilia per raccogliere fondi da destinare ai centri e alle organizzazioni che sostengono e supportano le donne vittime di violenza.

Francesca Martorana ( Cicciapausi ) © 2020